Tissot T-Touch Connect Solar recensione

Tissot ora ha il suo primo smartwatch ibrido. Il T-Touch Connect Solar ha un display digitale sopra il quale scorrono le lancette meccaniche. Mescolare l’orologeria tradizionale con elementi smart è una formula che abbiamo già visto in altri dispositivi. Dopo essere stato annunciato già a metà marzo, è finalmente tra le nostre mani.

Quindi il Tissot T-Touch Connect Solar propone qualcosa di nuovo nel mondo degli ibridi? Lo abbiamo provato per vedere che cosa ha di buono. Sarà stato in grado di sorprenderci? Non ti resta che continuare a leggere la recensione.

Tissot T-Touch Connect Solar: design

  • Cassa in titanio
  • Design tattile

Familiare ma distinto, intelligente ma sobrio, diverso con uno scopo.

L’idea di uno “smartwatch” ibrido non è nuova. L’Hybrid HR Collider di Fossil ha avuto un discreto successo e il T-Touch Connect Solar di Tissot è un’iterazione sul tema. Il Connect Solar si aggiunge al T-Touch II e all’Expert Solar per offrire quel mix di look tradizionale e innovazione. Il tutto è sorprendentemente leggero al polso. Mentre il cinturino sintetico con fibbia è super confortevole sia che si lavori, disteso sul divano o durante una sessione di corsa.

Ci sono cinque diversi look disponibili, tutti con una cassa in titanio di 47 mm di diametro che misura 15,3 mm di spessore. Le dimensione sono simili al Garmin Fenix 6 Pro anche se la sensazione ingombrante non rende questo orologio confortevole per chi ha polsi magri.

L’ ibrido di Tissot ha una lunetta in ceramica, vetro zaffiro antigraffio un cinturino in silicone che non può essere rimosso. Il T- Touch Connect Solar rimane fedele al look T-Touch: grande e audace al polso.

Tissot T-Touch Connect Solar: schermo

  • Display digitale touchscreen

Nella metà inferiore del quadrante c’è un display digitale touchscreen a memoria di pixel che può essere controllato anche dalla corona e da due pulsanti fisici sul lato del display.

Proprio come gli orologi ibridi di Garmin, Withings e Alpina, le lancette meccaniche si spostano dinamicamente per garantire la visualizzazione ottimale del display. Lo schermo in sé non mi ha dato l’idea di qualità particolarmente elevata. Di certo ho visto di meglio in altri segnatempo.

Tissot Touch Connect Solar

T-Touch nel nome segnala che si tratta di un altro orologio che beneficia del design tattile di Tissot. Essenzialmente è possibile premere una serie di aree, sensibili alla pressione, posizionate intorno allo schermo per regolare le impostazioni come: la connessione Bluetooth con il telefono, la regolazione della vibrazione dell’orologio e l’attivazione della modalità aereo.

È anche possibile utilizzarle per avviare la calibrazione dei sensori esterni o per controllare gli allarmi di tracciamento del movimento e dell’obiettivo. C’è anche la possibilità di impostare una password e premere le diverse aree tattili per sbloccare l’accesso all’orologio.

Una volta premuto uno dei pulsanti fisici sul lato, si può semplicemente toccare le aree tattili per illuminare il display, che mostrerà la funzione scelta. È un modo discreto per aggiungere funzionalità extra senza sacrificare il design.

Tissot T-Touch Connect Solar: caratteristiche smart

  • Sistema operativo SwALPS

Il Connect Solar funziona con il sistema operativo SwALPS di proprietà di Swatch, acronimo di Swiss Autonomous Low Power System.
Quindi non è il sistema operativo svizzero che ci aspettavamo di vedere e di cui abbiamo parlato negli ultimi due anni. Sembra che Swatch abbia ridimensionato le sue ambizioni per realizzare qualcosa che potesse competere con il watchOS di Apple o con Wear OS di Google.

Per far funzionare le cose dal punto di vista dello smartwatch, è necessario scaricare l’applicazione per smartphone T-Connect, che è disponibile per Android, iOS. Presto funzionerà anche con la piattaforma Harmony OS di Huawei. L’abbiamo usata con un telefono Android nel nostro test .

L’installazione è stata piuttosto facile. Non abbiamo avuto problemi di accoppiamento o di sincronizzazione e non ci è voluto molto per metterlo in funzione. L’applicazione è suddivisa in quattro sezioni. La prima mostra i fusi orari visualizzati sull’orologio e i dati di monitoraggio delle attività recenti. La seconda sezione consente di impostare gli allarmi con la terza sezione dedicata ai dati di tracciamento delle attività. L’ultima sezione è dedicata alle impostazioni, che sono tutte piuttosto standard.

L’orologio è elementare, per quanto riguarda le caratteristiche dello smartwatch a disposizione.
Ricevi notifiche, la possibilità di rifiutare e accettare chiamate e questo è tutto.

Per le notifiche, un rumore metallico (che potrete spegnere) avvisa del loro arrivo e potrete usare la corona per scorrere la notifica. Ma nella maggior parte dei casi non potrete leggere l’intera notifica.

Tissot T-Touch Connect Solar: monitoraggio del fitness

  • Monitoraggio dei passi
  • Barometro
  • Altimetro

Tissot sposta la sua attenzione sull’outdoor. Offre anche un po’ di fitness di base, permettendo di contare i passi, tracciare la distanza e monitorare le calorie bruciate. Non c’è un monitoraggio automatico del sonno, anche se non sono sicuro di averlo voluto indossare a letto.

Lo abbiamo indossato insieme a uno smartwatch Fitbit Sense, scoprendo che il monitoraggio dei passi era generalmente entro 500-1.000 passi nella maggior parte dei giorni. Non è mai stato identico, ma non è mai stato così fuori traccia da farci pensare di una poca affidabilità. Non c’è nulla che impedisca di avvertire l’inattività durante il giorno, e si tratta di un’operazione di base.

Qui non ci sono funzioni di tracciamento sportivo, ma c’è un barometro per offrire dati meteo e un altimetro per fornire dati di altitudine durante le escursioni.

Una funzione di navigazione, attivabile dall’orologio, è costituita essenzialmente da una bussola da calibrare. Le lancette dell’orologio fungeranno quindi da bussola per indicarvi la giusta direzione.

Tissot T-Touch Connect Solar: durata della batteria

Il Tissot T- Touch Connect Solar utilizza l’energia solare per alimentare la batteria fino a 6 mesi. Viene fornito con una base di ricarica che inizialmente abbiamo dovuto usare per alimentarlo. Successivamente non abbiamo più avuto motivo di prenderlo.

Stranamente, non c’è un modo per valutare lo stato della batteria sull’orologio. Strano perchè sarebbe utile e bello avere la possibilità di conoscere quanta batteria si sta usando.

Tissot T-Touch Connect Solar: scheda tecnica

  • Lunetta in ceramica con marcature luminescenti
  • Spessore: 15.3
  • Lunghezza: 47.50
  • Larghezza: 47.50
  • Materiale della cassa: titanio antimagnetico
  • Forma della cassa: TONDO
  • Crystal: Vetro zaffiro antigraffio tattile
  • Energia: Quarzo
  • Movimento: Swiss connected quartz solar tactile
  • Calibro: 18,5”’
  • Diametro: (mm) 42
  • Batteria: accumulatore tipo Renata ICR2430
  • Funzioni: allarme, altimetro, ora legale automatica, modalità sleep automatica, azimut, barometro, calorie bruciate, giro crono, cronografo, crono log book, crono split, bussola, avvisi di connessione, distanza percorsa, modalità eco, chiamata in arrivo, notifiche, calendario perpetuo, blocco di sicurezza, contapassi, temperatura, ora, fusi orari, timer, trend meteo.
  • Resistenza all’acqua: fino ad una pressione di 10 bar (100 m / 330 ft)

Considerazioni finali

Il Connect Solar si abbina chiaramente agli altri orologi della gamma Tissot. Ha lo stesso look grande e robusto che piacerà agli amanti dell’outdoor. Come uno smartwatch ibrido, non ha un display di altissima qualità. Tuttavia le caratteristiche tattili, pur non essendo una novità della gamma, sono interessanti per accedere alle funzioni connesse. Il Connect Solar è dotato di una classificazione di resistenza all’acqua di 10ATM. Ciò lo rende sicuro per una immersione fino a 100 metri di profondità.

Don`t copy text!